Kathrin Bach

Wine4Poetry

Kathrin Bach

 Kathrin Bach, nata nel 1988 a Wiesbaden, ha studiato Scrittura letteraria a Hildesheim. Nel 2014 ha vinto il secondo premio al premio di poesia di Monaco ed è finalista del ventiduesimo Open Mike. Sue pubblicazioni si trovano tra l'altro in Jahrbuch der Lyrik 2015 e in Akzente, manuskripte e Lyrik von Jetzt 3. Dopo aver soggiornato a lungo nel sud della Francia vive ora a Berlino dove  lavora come libraia.

La Poesia

OCRA

Un campo
un altro campo, fieno
balle di fieno
quasi qualcuno
avesse gettato giù delle bocce

il trattore che rimpicciolisce
un maggiolino che striscia in cerca d'acqua, impietrito dal caldo,
l'unico punto nero in un immenso campo d'ocra
striscia fuori dal quadro

un giorno così secco
che dal cielo si sbriciolano gli uccelli

il mio sguardo
che avanti e indietro recinta il terreno

a parte questo non si muove niente

(tr.it. Nicoletta Grillo)

LEGGI LA POESIA IN LINGUA ORIGINALE

OCKER

Ein Feld
noch ein Feld, Heu
Heuballen
als hätte jemand
von oben Boulekugeln geworfen

der Traktor der immer kleiner wird
ein nach Wasser kriechender Käfer, hitzestarr,
der einzige schwarze Punkt in einem riesigen Ocker
kriecht aus dem Bild

ein Tag so trocken
dass Vögel aus der Luft bröckeln

mein Blick
der das Gelände immer wieder umzäunt

sonst bewegt sich nichts.

Il Vino

 Questa poesia è un quadretto mediterraneo, una poesia nella quale si percepisce chiaramente la calura estiva e sembra quasi di udire cantare le cicale. Ho pensato subito al Marche Bianco IGT dell'azienda agricola Marconi, un vino vivace nel quale si mescolano i sapori di diversi vitigni, del verdicchio, del pecorino e della passerina, e con delle note agrumate che fanno subito pensare all'estate.

- Marco Callegaro, Cantine Sant'Ambrous -